La dieta mediterranea

La dieta mediterranea

è nata dopo uno studio approfondito di un biologo e fisiologico statunitense di mone Ancel Keys, che studio la relazione tra l’alimentazione e le patologie che si sviluppano negli esserei umani.
Questo modello alimentare infatti riduce la formazione di colesterolo grazie alla ridotta assunzione di grassi saturi e prevedendo un elevato consumo di acidi grassi omega 3 che riducono l’assorbimento del colesterolo.

Questa dieta è particolarmente utilizzata nelle aree del mediterraneo ovvero in paesi come Grecia ed Italia. I prodotti base della dieta mediterranea sono i cereali ed i propri derivati, troviamo infatti alla base della piramide alimentare, strumento utilizzato per rappresentare questa dieta, troviamo cereali, pane e pasta, frutta e verdura, legumi, olio extra vergine d’oliva, legumi, pesce e formaggi.
La dieta mediterranea, inoltre è caratterizzata, come la dieta eubiotca dal consumo di un piatto unico ovvero comprendente tutti e tre i macroelementi vale a dire: protine, grassi e carboidati.
Questa dieta è parte del patrimonio immateriale dell’UNESCO ed è considerato un modello di vita sano ed eco sostenibile.
Di seguito verrà riportata a piramide alimentare con annessa spiegazione.
piramide

Alla base, ovviamente, si trova l’esercizio fisico abbinato ad un buon consumo di acqua, successivamente i cereali (1-2 porzioni al giorno), frutta (1-2 porzioni) e verdura (più di due porzioni al giorno),carne bianca e pesce (2 porzioni al giorno) uova (2-4 porzioni al giorno, si ricorda che le uova sono presenti in quasi tutti i prodotti da forno e nella pasta fatta in casa) i latticini (2-3 porzioni al giorno) e olio d’oliva (3-4 porzioni al giorno), all’apice troviamo zuccheri e grassi oltre che ala carne rossa  i  quali vanno consumati meno di due porzioni alla settimana.

Precedente La cucina etnica Successivo Tutorial rose in pasta di zucchero